Sono dappertutto. Narcisisti. E se state pensando che ce ne sono sempre di più, beh...avete ragione.

Le ricerche mostrano che stiamo attraversando una vera e propria epidemia di narcisismo. Pensate ai social network ad esempio. La maggior parte degli utenti di Twitter, su cosa “twitta”? Su se stessa naturalmente. E per quanto riguarda i selfies...è proprio necessario spiegare il link tra narcisismo e selfies? No? Grazie.

Oggi c'è un piccolo narcisista in ognuno di noi e in questo momento storico ne abbiamo intorno molti più del necessario.

Cerchiamo di capire allora qualcosa in più del narcisismo, come cavarsela con i narcisisti e anche cosa fare se state diventando anche voi uno di loro.

 

Dunque...qual è il problema con il narcisismo?

 

Come spiegano Twenge e Campbell in “The Narcissism Epidemic”, il fatto che il narcisismo sia solo “alta autostima” è un mito, così come il fatto che sotto di esso si nasconda solo insicurezza.

I narcisisti credono davvero di essere grandiosi, e che voi non lo siate (in realtà la seconda parte della frase è irrilevante, i narcisisti non pensano molto a voi, francamente). Avete il dubbio che una persona sia narcisista? Chiedeteglielo direttamente. Le ricerche mostrano che i narcisisti si sentono così bene con loro stessi che non hanno problemi ad ammetterlo. Inoltre si tratta di persone che sulla breve distanza possono anche dare l'impressione di beneficio e benessere. Ci fanno sempre una fantastica prima impressione. Nei colloqui di lavoro o al primo appuntamento, i narcisisti ottengono risultati. Hanno anche più probabilità di diventare leaders e coloro i quali lavorano in modo ossessivo e più degli altri ottengono più facilmente promozioni. Ma quello che in loro funziona sulla breve distanza, a lungo termine si rivela fatale.

 

Ma torniamo al punto...come affrontare i narcisisti? Vediamo 5 strategie direttamente dalla ricerca scientifica: 

 

1) La risposta rapida: non affrontateli

Lo so, sembra una risposta di comodo, ma vi assicuro che è la migliore risposta possibile, ed è una opzione che tutti noi dovremmo tenere a mente più spesso. I narcisisti peccano di empatia, in poche settimane o pochi mesi rendono le persone intorno a loro letteralmente miserabili. E un narcisista è molto difficile che cambi. Quindi, per quanto possibile, stategli lontano. Scommetto che qualcuno di voi ora sta dicendo “Ma sono più intelligente di loro, posso cambiarli!”

ALT. Ora i narcisisti siete voi.

 

2) Fate i ruffiani o state zitti

Si, mi rendo conto che non è una risposta molto popolare. Ma se avete a che fare con un narcisista e siete in una posizione di inferiorità (per esempio se parliamo del vostro capo), potrebbe non esserci scelta. O almeno non adesso. Sottolineare e puntualizzare ad un narcisista che non è tutto quello che pensa di essere equivale a tirare il perno di una bomba a mano. Una bomba con cui dovete vedervela tutti i giorni.

 

E' importante capire che il narcisismo è fortemente identitario, esattamente come la religione o la politica. Quando provate a discuterne con il diretto interessato, egli non cambierà la sua idea, neanche di poco. Vi odierà e basta. E i narcisisti sono di gran lunga le persone più vendicative che incontrerete nella vostra vita.

Potreste ora replicare dicendo “Ma ho ragione io su di loro!”. Potrebbe essere. Ma questo rende la situazione solo peggiore. Fate scoppiare la bolla di sapone del narcisista e la pagherete cara. Rifiutateli e daranno di matto. Mostratevi deboli e loro proveranno a rendervi vittima. Metteteli a nudo e vi odieranno per sempre. Credetemi, funziona davvero così.

Ok siamo in un vicolo cieco. Se non li affrontate, li subite, se li fronteggiate vi distruggono. Come cavarsela allora?

 

3) Sapere cosa si vuole. E ottenerlo in anticipo

Non aspettatevi equità. Sono solo autocentrati, giusto?. Bene, allora dovete sapere quello che volete. E poi cercate di ottenerlo prima che loro ottengano quello che vogliono. Mi spiego meglio, usando le parole dello psicologo clinico Al Bernstein “Non date credito e non accettate promesse da un narcisista. Appena otterranno quello che vogliono andranno alla prossima richiesta, qualunque cosa vi abbiano detto che avrebbero fatto per voi. Bene, fate in modo di chiedere ciò che volete prima di dare a loro ciò che vi hanno chiesto.” Questo approccio mercenario risulta spesso offensivo con le persone, ma un narcisista vi rispetterà per questo, e raramente si offenderà.

Avere a che fare con un narcisista quotidianamente è come avere un cucciolo di tigre: dovete sempre tenere a mente che un giorno potrebbe vedervi come la sua cena. Se non avete scelta, negoziate con forza.

 

Ok, fino a qui sono stato estremamente duro e negativo verso i narcisisti (comprensibilmente) ma la verità è che anche con loro si può lavorare e possono essere buoni capi o buoni dipendenti. Dico davvero.

Perchè? Perchè vogliono qualcosa. Hanno bisogno di mostrarsi positivamente. E se vi allineate con i loro desideri potreste ritrovarvi con una vera e propria macchina da guerra da sfruttare per la vostra realizzazione.

 

4) Chiedete loro “cosa penserebbero gli altri?”

I narcisisti non si sentono in colpa, semplicemente si vergognano. Sono solo apparenza giusto? Se credono che qualcosa intaccherà la loro reputazione, ci penseranno due volte prima di dirlo o farlo. Enfatizzate la collettività e usate il disappunto, piuttosto che la rabbia, per tenerli sul pezzo. Vogliono apparire adeguati. Aiutateli ad apparire buoni aiutandoli ad agire bene.

E quando i narcisisti siete voi? Abbiamo detto che si tratta di un'epidemia ricordi? E se non sei ancora diventato un narcisista, potresti ammalarti anche tu. Quindi, come evitare di diventare un narcisista, o smettere di esserlo?

 

5) Semplice: siate Dexter

C'è un narcisista in ognuno di noi. E' normale che sia così. Apparentemente il narcisista che è in noi sembra funzionare bene, ma sulla lunga distanza abbiamo visto quanto può essere distruttivo.

Allora è necessario mantenere l'empatia per gli altri, e indirizzare diversamente il proprio narcisismo. Vi offro allora un nuovo modello da seguire: Dexter. Si il protagonista della serie tv, il serial killer che uccide solo serial killer e persone cattive. (Lo so, Dexter è uno psicopatico e non un narcisista ok, ma seguitemi).

Dexter ha un problema serissimo non c'è dubbio, ma prova a essere buono. Agisce in maniera ordinaria, lotta per mantenere l'empatia. E dirige i suoi impulsi in modo da arrecare un beneficio agli altri (il paragone finisce qui, non vi sto dicendo di ammazzare nessuno!). Questa attitudine, questo modo di ridirezionare il proprio narcisismo, produce dei risultati.

 

Per quanto possiile cercate sempre di circondarvi di persone che portino qualche beneficio nelle vostre giornate e cercate di fare altrettanto.

Non combattete con il narcisismo. Affamatelo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Back to top

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.