Recentemente mi è capitato di partecipare a uno dei corsi per la sicurezza del lavoro che sono ormai obbligatori per chi lavora, in qualsiasi campo.

Mi sono stupito nel vedere come gran parte del corso fosse stata occupata dall'argomento stress, ma poi ho capito. Oggi, sul lavoro, 1 persona su 4 soffre di patologie legate ad esso! Ascoltando il docente e parlando poi con i presenti, la mia preoccupazione è aumentata nello scoprire che bene o male tutti, nella nostra pratica lavorativa ci ritrovavamo in quelle descrizioni che venivano proposte: situazioni al limite del mobbing, disorganizzazione, scontri con i colleghi, un'idea di performance sempre più estremizzata. Fare sempre di più, sempre più in fretta e sempre meglio. Avendo per giunta sempre meno in cambio. Cosa fare allora, nell'immediato? Come evitare il tanto temuto burnout? Come provare a ridurre lo stress? Mi sono venute in mente allora 3 piccole cose, che ho provato poi a sperimentare nella pratica lavorativa, con grande beneficio e che possono aiutare a ridurre lo stress sul lavoro. Puoi provare anche tu, leggendo di seguito capirai quanto si tratta di idee semplici, forse anche banali, ma ti assicuro che funzionano:

1. Una, anzi due, belle passeggiate

Aspetta. Mi guardo bene dal dirti di farti una camminata quando ti senti stressato; ti sto proprio dicendo di pianificare, all'interno della tua giornata lavorativa, due piccole pause di 15 minuti per passeggiare. Per me il massimo è riuscire ad andare fuori all'aria aperta. Il segreto sta nell'alzarsi e muoversi! Tornerai alla tua scrivania più concentrato e sicuramente meno stressato e pronto a portare a termine il prossimo compito.

2. Dormire il giusto

Non tutti ovviamente hanno bisogno delle classiche 7 ore. Qualcuno ha bisogno di dormire di più, altri di meno. Comunque, non importa tanto il numero di ore oggettivo, ma è fondamentale che tu impari a capire quante ore di sonno ti servono per sentirti attivo e sereno per tutta la giornata. Anche senza l'aiuto del caffè! Lo so, senza espresso molti di noi si sentono persi, ma prova a capire quanto dovresti dormire se non lo prendessi più. Ne guadagnerai in efficienza, ma soprattutto in tranquillità mentre sei al lavoro.

3. Ogni giorno, fai qualcosa che sia solo per te

Ritagliati uno spazio, anche piccolissimo nella giornata, in cui fare qualcosa solo per te. Hai giornate lavorative lunghissime e vuoi solo tornare a casa? Beh, ritagliati 5 minuti di numero per telefonare ad un amico! Leggi il tuo blog preferito, gustati una cena che ti dia soddisfazione. Va bene qualsiasi cosa, l'importante è che per quei (anche pochi) minuti tu diventi la tua priorità! Ti servirà, oltre che a diminuire lo stress, anche a ricevere più rispetto da chi ti chiede sempre di più sul lavoro.

Insomma: prenditi il diritto di RALLENTARE e di RESPIRARE!

 



Back to top

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.